La carta, spessore e grammatura

La carta, spessore e grammatura

In risposta al dubbio di una scrappina vogliamo provare a guidarvi nel fantastico mondo della carta. La carta è parte della mia vita lavorativa da oltre 20 anni, da grafico editoriale quale sono mi sono spesso confrontato con la difficile scelta del supporto più adatto al lavoro in corso. Nel mondo dello Scrapbooking esistono esigenze diverse ma, alla fine, il materiale di base è lo stesso.
Riuscire a scegliere la carta più adatta per i vostri progetti può essere davvero difficile, capire quali sono le caratteristiche principali che differenziano i vari tipi di supporto potrebbe esservi d’aiuto.

Oggi infatti vorrei consigliarvi quali sono i parametri da prendere in considerazione e come comportarvi.
Ecco in breve cosa ho intenzione di spiegarti:

  • Scelta della Carta: cosa devo fare?
  • Cosa distingue le varie Carte?
  • Quale tipo di Carta?

Quale Carta scegliere per il progetto in corso

La prima cosa da fare, quando si sceglie la carta o il cartoncino, è cercare di immaginare come sarà il tuo progetto finito, completo nella sua interezza. Così facendo avrai modo di chiederti anche quale sarà il tipo di carta da usare; è  bene scegliere il tipo di supporto proprio in fase di progettazione, cercando di pianificare tutto il possibile, piuttosto che trovarsi in corso d’opera con un materiale che poco si presta alle nostre necessità.

Scelta della Carta: cosa devo fare?

Cerca di concentrarti principalmente sul prodotto, fare questo ragionamento è molto importante perché molto spesso ti capiterà di trovare una carta fantastica di cui ci si innamora, salvo poi rendersi conto di non poterla utilizzare perché non adatta al tuo progetto (troppo leggera per una struttura, troppo pesante per un decoro, plastificata per cui non adatta a eventuali coloriture, ecc.).

Segue una lista di punti chiave da prendere in considerazione:

  • Che tipo di prodotto intendi creare?
  • Quanto vuoi che duri?
  • Che sensazione vuoi che trasmetta?

Cosa distingue le varie Carte?

Spessore e peso

Questo, soprattutto nel nostro hobby, è sicuramente un fattore fondamentale nella scelta della carta. Una scelta sbagliata può infatti compromettere tutto il vostro lavoro. Esistono moltissimi tipi di carta e la prima grossa classificazione possiamo ottenerla per il suo spessore, ed in termini più tecnici in base al peso della carta espresso in grammi al metro quadrato, grazie a questo parametro possiamo classificare:

  • la carta come viene generalmente intesa, la quale ha un peso al metro quadro fra i 30 ed i 150 gr/mq (la carta che ci troviamo in mano tutti i giorni è circa 70-80 gr/mq). Le carte da decoro.
  • il cartoncino ha una grammatura che va dai 150 gr/mq ai 350 gr/mq (per intenderci un buon biglietto da visita è stampato su un cartoncino di almeno 300 gr/mq). Le carte per la struttura.
  • tutti i materiali cartacei oltre i 350 gr/mq (di cui lo spessore supera almeno i 0,6 mm) vengono generalmente classificati come cartoni. Abbellimenti e copertine rigide.

Principali tipi di carta

Esistono un’infinita varietà di tipi di carta, elencarle tutte sarebbe noioso e probabilmente creerebbe solamente confusione, per cui distingueremo solamente i principali tipi:

Uso mano: è la “normale” carta che viene quotidianamente utilizzata, probabilmente l’ultima stampa che avete fatto con la stampante di casa o di ufficio era su carta usomano, detta anche carta naturale;  per fare degli esempi la carta da lettere ed i blocchi per appunti sono in carta uso mano.

Patinata: questa carta si ottiene creando una patinatura superficiale utilizzando dei minerali in sospensione acquosa, tra i quali il carbonato di calcio e il caolino; essa si può suddividere fra carta patinata lucida o carta patinata opaca. La carta patinata proprio a causa del procedimento per produrla è,  in relazione al proprio spessore, molto più pesante degli altri tipi di carta. La carta lucida utilizzata per stampare molte brochure e depliants è un classico esempio di carta patinata.

Carte e cartoncini speciali: le offerte del mercato per questo genere di carta sono infinite, vi sono carte e cartoncini con trama a righe, martellata, con effetto metal, e moltissimi altri ancora, tutte queste tipologie ovviamente di vari colori, tonalità e grammature.

Bindakote: tutti l’abbiamo vista, questa è la carta principe per la stampa delle cartoline, ne esiste di lucida su un solo lato (monolucida) o lucida su entrambi i lati (bilucida).

Carta autocopiante (o carta chimica): è la carta dei blocchi, utilizzata quando vi è la necessità di dover scrivere in duplice o triplice copia, è la moderna sostituta della cosiddetta cartacarbone. Utilissima per la preparazione di blocchi per fatture, ricevute fiscali, DDT o comande per ristoranti.

Misure e formati commerciali della carta.

Nella storia della carta ci fu una svolta quando si volle creare uno standard commerciale del formato della carta al consumo, così furono creati dei parametri ben precisi, il cosiddetto ISO 216. Esso si basa sullo standard tedesco DIN 476, secondo il quale il formato iniziale della carta è un rettangolo di superficie pari ad 1 metro quadrato, rispettivamente con lati 841 x 1189 mm, le successive ed inferiori misure si ottengono tagliando a metà questo formato per il lato più lungo, così da avere A1 – A2 – A3 – A4 – etc. etc. (A4 è il formato di carta più commercializzato al dettaglio, utilizzato principalmente per le stampanti e quindi anche per la carta da lettere).Certamente leggendo questa tabella delle misure commerciali della carta tutto sarà più chiaro.

Luminosità

È la percentuale di luce riflessa dal foglio. È  tipicamente espressa  su una scala cha va da 1 a 100. La gran parte delle carte riflette circa il 60/90 % della luce.

Prima della scelta fatti consigliare

Prima di prendere la tua decisione definitiva consultati con qualche amica, il nostro gruppo FB nasce proprio per trovare risposta a queste domande.

Per quanto riguarda le strutture, parte forse più delicata dello Scrapbooking viste le necessità strutturali che la carta dovrà avere, la possibilità di essere tagliata, piegata e incollata… siamo nati proprio per questo, i nostri Kit strutturali, tagliati al laser, vogliono offrirsi come risposta alle numerose difficoltà che, di volta in volta, un progetto vi riserva. Oltre all’estrema precisione dei nostri prodotti potrete avere anche personalizzazioni fino ad oggi impensabili, controllate sullo shop, avrete l’imbarazzo della scelta! E se così non fosse contattateci, provvederemo a realizzare quanto vi occorre.

Lascia un commento