Layout … che passione!

Layout … che passione!

In questi giorni di fermento creativo passo di palo in frasca continuamente. Per sfogare l’astinenza da lavori di scrap ricorro a qualcosa di veloce e vincente, un layout. E’ un progetto che ho scoperto non da molto ma che grazie alle mille sfaccettature e potenzialità mi sta dando grandi soddisfazioni. Credo sia l’unico progetto che può essere reinventato ogni volta da zero, usando tecniche diverse o mischiandole tra loro, accostando stili e mescolando materiali i più disparati. Insomma è una delle cose che più amo fare in questo periodo e questo è l’ultimo arrivato. E’ un layout liberatorio che spara colori alla base di una foto in bianco nero che risale al novembre scorso in occasione di un viaggio a Parigi per la fiera della creatività abbastanza nota nel settore.
In questo layout non ci sono molte cose anche se sembra abbastanza pasticciato, ho usato del washi tape come base e una striscia di carta, ho passato il gesso e a random ho usato alcuni timbri per creare uno sfondo, poi il resto sono ritagli di carta e fustellate di timbri, un button badge e due frames a forma di diapositiva; la parte che preferisco è legata alla colorazione con i distress, qui ho usato una tonalità di azzurro/verde che mi piace un sacco peacock feathers e il victorian velvet che dove lo metti lo metti fa sempre la sua porca figura. Una scritta di heidi swapp e stop. Molto veloce da fare tant’è che nel video che segue della durata di 13 minuti non ho dovuto nemmeno mettere l’acceleratore per ridurre i tempi, mai successo prima.7 1 2 3 4 5 6

Lascia un commento